6. Gennaio 2012

Il presidente tedesco è solo



Quotidiano spagnolo "El Correo" rapporti sulla "First Lady of Scandal"

Il partito al governo tace sullo scandalo del capo di stato, mentre la stampa germanica si lega a chiedere le sue dimissioni

Il Presidente della Germania, Christian Wulff, ieri è diventato cittadino solitario del paese, al centro di una campagna furiosa dei media chiedendo le sue dimissioni per aver cercato di intimidire il giornale ‘Immagine’ a non pubblicare un articolo su una disposizione controversa che era in credito immobiliare 2008, quando era primo ministro della Bassa Sassonia. Mai prima nella storia del dopoguerra i tedeschi avevano la stampa formato un fronte comune che ieri ha offerto ai suoi lettori di condannare, almeno, Wulff gestione sfortunato.

Il capo del direttore del giornale minacciato, Kai Diekmann, e CEO di Springer, Matthias Döpfner, di rompere ogni rapporto e iniziare una guerra contro il gruppo, se il giornale ha pubblicato le informazioni, qualcosa che ha fatto la 13 lo scorso dicembre. Ma il tentativo di calpestare la libertà di stampa come la Germania è stata la goccia che fece traboccare la pazienza dei media, che aveva già messo in dubbio la capacità del presidente di porre fine allo scandalo e aveva anche suggerito un alone di corruzione venuto alla luce quando la sua passione malcelata per le vacanze nelle ville dei suoi amici milionari.
Tutti i quotidiani nazionali hanno concordato nella loro rispettivi editori e l'ingegnosità di Wulff ha sottolineato che una persona che agisce in quel modo non poteva più esercitare la carica di presidente. "Un uomo che riempie la bocca di elogi per la libertà di stampa, ma non rispetto, è un finto presidente ", giornale liberale ha detto ‘Sueddeutsche Zeitung ', mentre il conservatore ‘BBC’ ha concluso che il tentativo di far tacere Wulff ‘Immagine’ aveva causato una "rottura definitiva" il capo dello Stato con i media.
La solitudine del presidente ha chiesto un dimensione quasi tragica a causa del suono silenzioso che emanava dal quartier generale della CDU. Nessun partito militante distingue lasciato ieri in difesa del presidente. La cancelliera Angela Merkel e membri del suo governo evitato la stampa e un paio di anonimi gruppo politico parlamentare democratico ha osato far notare che il problema dovrebbe essere risolto dalla stessa Wulff.
Il silenzio della Merkel portati a credere che Wulff possono avere i loro giorni contati, anche se una rinuncia creerebbe solo nuovi problemi per il cancelliere. Quasi due anni fa, Wulff ha lui stesso eletto in un terzo turno, mentre ora l'amministratore delegato avrebbe seri problemi a imporre il proprio candidato. Il governo di alleanza di Berlino ha solo quattro voti di maggioranza in Assemblea del Popolo, la gilda, che si riunisce ogni cinque anni per eleggere il presidente del paese.
"Chaperone"
Ufficio Wulff, Da parte sua, ieri ha scelto di ignorare la tempesta mediatica, preferendo condividere programma ufficiale del presidente per i prossimi giorni. Ma la calma apparente che emana dal Palazzo Bellevue, Sede ufficiale del Presidente, potrebbe causare uno scandalo nazionale, se ha confermato una voce che può avvelenare la vita politica pacifica. Per giorni, il mondo politico si interroga sulla possibilità che il giornale ‘Immagine’ Wulff aveva premuto il presidente con la pubblicazione di una storia sul passato di sua moglie attuale, Bettina la hermosa Wulff, di 38 anni.
Il quotidiano, apparentemente, scoperto che la first lady avrebbe funzionato come "accompagnatore" in due ‘sex club ', Artemis di Berlino e il castello Club Osnabrück, dove ha svolto il suo lavoro sotto lo pseudonimo di Victoria. Questo pseudo-segreto capitolo è stato discusso indirettamente da Günther Jauch, un famoso giornalista quando gli viene chiesto tre settimane fa ad un editore di ‘Immagine ', nel suo programma Domenica di ARD, se il giornale aveva "nascosto nel cassetto" rivelazioni scioccanti sulla "vita precedente" moglie Wulff.
Il giornalista, come previsto, ha negato che la versione, ma nella voce Berlino crescita che il ‘Immagine’ Il presidente ha minacciato di rivelare il passato di sua moglie, se avesse continuato a mantenere il silenzio sul mutuo ipotecario che ha ricevuto tre anni fa.
(Quelle: elcorreo.com)
NOTA:
“Firstlady-scandalo” vorrei ancora una volta esprimere, che la nostra opinione non copre la maggior parte degli articoli riprodotti qui. Vogliamo che i post sul tema “First-Lady Scandal” solo in una raccolta disomogenea, da parte nostra, senza alcun valore, qui non riflette necessariamente il. Che ci sia abbastanza interesse per questo argomento, ora rivelarsi più di un milione di lettori delle nostre pagine.



Lasci una risposta